Il Monte Corrasi con i suoi 1463 m. è la vetta più alta del territorio del Supramonte. Una montagna con ambienti suggestivi e “lunari” Nelle fasce più elevate vediamo ridotta la presenza di vegetazione e specie arboree, tuttavia alcune specie  di notevole importanza riescono a trovare le condizioni favorevoli per lo sviluppo; è il caso della Nepeta foliosa, del Ribes Sardoum che troviamo come endemismi su piccolissimi areali spesso di poco più grandi a 100mq. L’escursione mira alla conoscenza delle specie botaniche presenti ed al loro utilizzo nella tradizione locale, alla storia che vede i pastori del Supramonte, convivere con questi territori aspri e selvaggi, dove da sempre si allevano  capre, vacche e maiali allo stato brado. Il raggiungimento della vetta prevede un primo avvicinamento in fuoristrada per poi proseguire in un trekking di circa 5 ore. Grazie alla sua altezza è possibile apprezzare grandi panoramiche che si estendono a 360 ° sino al mare.
 

 

L’escursione prevede un tempo di marcia totale di 5 ore, affronta un dislivello di +700 / -700 è indicato  a persone  in grado di  camminare su terreno  sassoso e con pendenze marcate.

Indispensabili scarpe da trekking, zaino da 25 lt. dove porre le proprie vivande, l’acqua, indumenti da montagna.

Per saperne di più contatta la guida di EscursionIISardegna al 349 6727750