INFORMAZIONI UTILI

CON LE GUIDE DI ORIENTALE  SARDA

Cosa portare e come equipaggiarsi?

Sulla base dell’itinerario e dell’attività che si andrà a svolgere, l’organizzazione indica o fornisce i materiali a supporto.

N.B. Per la buona riuscita dell’escursione è bene informare l’organizzazione su qualsiasi esigenza o eventuale problema di salute del partecipante.

Sapremo in questo modo valutare o consigliare  un’attività alternativa.

 

ESCURSIONI IN AUTONOMIA

Indicando l’area carsica del Supramonte quale maggiormente interessata dal trekking,  alcune mete  possono essere notevolmente facilitate attraverso  la scelta degli avvicinamenti, sia attraverso la  loro forma organizzativa .

Orientale Sarda   è in grado di fornirvi  un servizio di ” vestizione del percorso” adeguato alle vostre esigenze, non tralasciando nessuno degli elementi che rendano la vostra escursione ricca d’interesse e svolta in totale sicurezza.

Con i transfert e le partenze direttamente dalla vostra struttura vi guideremo verso le basi in cui hanno inizio i percorsi, proponendovi le soluzioni migliori per l’avvicinamento alle mete.

 

Consigli utili:

Se vi muovete in completa autonomia lasciate sempre detto in struttura quale itinerario state andando a svolgere.

Non sottovalutate il fondo roccioso dei sentieri.

Segnalettica non sempre presente  per raggiungere alcune mete.

Assenza di sorgenti su gran parte dei tracciati.

Irraggiamento solare con temperature medie intorno ai 30 gradi nei mesi di Giugno, Luglio, Agosto.

Assenza di copertura di rete in gran parte delle aree Supramontane.

Indossare abbigliamento adeguato alla stagione, portare con sè alcuni  strumenti minimi quali; cartina topografica ben dettagliata 1:25000, bussola e altimetro indispensabili per una corretta lettura della stessa, che in assenza di punti di riferimento come all’interno di fitti boschi o canaloni consentiranno di orientare la carta verso la sua posizione naturale, pronto soccorso personale, zaino, vivande e acqua in quantità.

Inoltre;

Non asportate fiori o piante e nessun altro materiale

Non abbandonare  carte, cicche  o fazzoletti, ma riporli sul sacchetto riportandoli indietro nello zaino, quindi ai punti di conferimento.

Non accendere fuochi , se non nelle aree appositamente attrezzate e sino al  periodo autorizzato  (  30-05 )  Non lasciarlo acceso ma assicurarsi prima di abbandonare l’area che sia effetivamente  spento. (potrebbe bastare una folata di vento per mettere a rischio te, gli altri e l’intero territorio)

I bivacchi nei Cuiles; molti itinerari sono serviti da strutture chiamate Cuiles, esse sono antiche dimore dei pastori costruite con pietra e tronchi di Ginepro. Oggi molte di esse in cui non è più presente il pastore, sono  divenute punti d’appoggio utili in caso di cambiamenti delle condizioni meteo e riparo per l’escursionista

Se lo usi,  non abbandonare nulla al suo interno, ma lascialo in ordine.

Presta attenzione se usi il focolare , non caricare troppa legna, ci può essere il rischio che le fiamme raggiungano le travi della struttura. Purtroppo alcuni sono stati distrutti per questa ragione,  perdendo un patrimonio storico di alto valore.

Buoni passi!!

 

ALCUNI NUMERI UTILI 

Pronto intervento carabinieri: 112

Pronto intervento vigili del fuoco: 115

Emergenza sanitaria: 118

Antincendi: 1515

Guardia costiera: 1530

Soccorso stradale: 116